Donna in un Tratto di Penna - di Antonio Attinà

Donna in un Tratto di Penna - di Antonio Attinà

Donna in un tratto di penna

Copyrighted.com Registered & Protected 
F12N-QSI7-RQEN-0UZC

KNIGHTS_ILL

KNIGHTS_ILL

lady

Contante Libero

ContanteLibero.it

Franklin banner

Franklin banner

DONATIONS

DONATE US - TO HELP US TO DEFEND IN THE WORLD HUMAN AND CIVIL RIGHTS...

DONATECI QUALCOSA - PER AIUTARCI A DIFENDERE NEL MONDO I DIRITTI UMANI E CIVILI...


BTC:1Jiq8C1jHdcyCjJiTq1MDwJq8mVG5iBAus


----------------------------------------------------------------

ADVERTISEMENT SPACES

WE REALIZE ON REQUEST PROFESSIONAL BANNERS LIKE THESE ON THIS SITE AND ALSO WEB GRAPHICS WORKS... FOR INFORMATIONS AND PRICES WRITE TO:



IF YOU HAVE A COMMERCIAL OR PROFESSIONAL WORKING ACTIVITY, WE RENT ADVERTISEMENT SPACES ON THIS BLOG... FOR INFORMATIONS AND PRICES WRITE TO:



---------------------------------------------------------------
SEND US YOUR ARTICLES EVEN ANONYMOUSLY, WE WILL PUBLISH THEM ON THIS BLOG

INVIATECI I VOSTRI ARTICOLI ANCHE IN MODO ANONIMO, VE LI PUBBLICHEREMO SU QUESTO BLOG

-----------------------------------------------------------------

Tuesday, August 16, 2016

“IGNORANTE, STUPIDA, FAZIOSA”: FINALMENTE QUALCUNO MASSACRA LILLI “BILDERBERG”, LA GALOPPINA AL SERVIZIO DELLA MASSONERIA MONDIALE

 
 
Fonte:http://www.grandecocomero.com/ignorante-stupida-faziosa-finalmente-qualcuno-massacra-lilli-bilderberg-la-galoppina-al-servizio-della-massoneria-mondiale/

Alessandro Sallusti torna sulla polemica televisiva con Beppe Sala e Lilli Gruber, che a Otto e Mezzo lo hanno aspramente criticato per la pubblicazione del Mein Kampf in allegato a Il Giornale. Ritorna sulla polemica con veemenza: “Non so se sia peggio la stupidità o la faziosità – esordisce -. Certo il mix è devastante ed è quello che ho provato l’altra sera”. E ancora: “Un plotone di esecuzione contro di me, composto, oltre che dalla conduttrice, dal candidato sindaco della sinistra e dal collega Marco Damilano de L’Espresso“.
Sallusti sottolinea come dopo aver spiegato le ragioni della sua scelta “mi hanno deriso“. E ancora: “Vedete, chi si rifiuta di leggere libri non legge neppure i giornali, non ha memoria e affoga nella sua ignoranza”. Dunque, su Il Giornale, viene pubblicato un vecchio editoriale di Indro Montanelli, che fu pubblicato dal Corriere della Sera e nel quale si spiegava perché il Mein Kampf andrebbe studiato nelle scuole e regalato all’ingresso negli stadi. Ma, certo, se a dirlo è Montanelli va bene. Se invece è Sallusti deve essere massacrato. “Anche Montanelli e il Corriere della Sera sono stati filo-nazisti?”, riprende il direttore. Dunque si sottolinea che proprio sul Corriere della Sera, a firma di Carlo Rovelli, è stato pubblicato un articolo relativo alla polemica di questi giorni in cui la firma, dopo aver premesso che “Sallusti non mi piace”, spiega che però leggere il Mein Kampf “mi aprì gli occhi sulle radici dell’odio“. Dunque, Sallusti conclude: “Uno schiaffone al trio Sala-Gruber-Damilano, ai quali ora non resta che sostenere che Carlo Rovelli è un pericoloso nazista al soldo di Silvio Berlusconi. Con una risata seppellirà una volta per tutte la loro arrogante e stupida faziosità”.

No comments:

Post a Comment

Commenti