Donna in un Tratto di Penna - di Antonio Attinà

Donna in un Tratto di Penna - di Antonio Attinà

Donna in un tratto di penna

Copyrighted.com Registered & Protected 
F12N-QSI7-RQEN-0UZC

KNIGHTS_ILL

KNIGHTS_ILL

lady

Contante Libero

ContanteLibero.it

Franklin banner

Franklin banner

DONATIONS

DONATE US - TO HELP US TO DEFEND IN THE WORLD HUMAN AND CIVIL RIGHTS...

DONATECI QUALCOSA - PER AIUTARCI A DIFENDERE NEL MONDO I DIRITTI UMANI E CIVILI...


BTC:1Jiq8C1jHdcyCjJiTq1MDwJq8mVG5iBAus


----------------------------------------------------------------

ADVERTISEMENT SPACES

WE REALIZE ON REQUEST PROFESSIONAL BANNERS LIKE THESE ON THIS SITE AND ALSO WEB GRAPHICS WORKS... FOR INFORMATIONS AND PRICES WRITE TO:



IF YOU HAVE A COMMERCIAL OR PROFESSIONAL WORKING ACTIVITY, WE RENT ADVERTISEMENT SPACES ON THIS BLOG... FOR INFORMATIONS AND PRICES WRITE TO:



---------------------------------------------------------------
SEND US YOUR ARTICLES EVEN ANONYMOUSLY, WE WILL PUBLISH THEM ON THIS BLOG

INVIATECI I VOSTRI ARTICOLI ANCHE IN MODO ANONIMO, VE LI PUBBLICHEREMO SU QUESTO BLOG

-----------------------------------------------------------------

Friday, March 11, 2016

Ex massone: “Il cattolicesimo è incompatibile con la massoneria”

Fonte:anonima

“Leggi come l'aborto, l'eutanasia o il matrimonio omosessuale venivano preparate nelle Logge prima di essere votate dai deputati”

 

Confessioni ex massonedi Carmelo López-Arias

Molte persone abbandonano la massoneria, ma ben poche lo raccontano. È il caso di Serge Abad-Gallardo, architetto francese che oggi ha 60 anni e ne ha trascorsi 24 come membro di una delle obbedienze più importanti di Francia, Diritto Umano. Il suo libro “J'ai frappé à la porte du Temple” (Ho bussato alla porta del tempio), racconta la sua esperienza. Dopo la conversione al cristianesimo (era battezzato ma lontano dalla Chiesa), ha percepito l'incompatibilità tra la religione cattolica e l'ideologia massonica ed ha deciso di andarsene. Il processo di ritorno alla fede è stato però lungo.

Perché è entrato nella massoneria?
Avevo l'età e il ruolo sociale ideali per la massoneria: avevo 33 anni ed ero un alto funzionario municipale come direttore dell'urbanistica. Ero lontano dalla Chiesa e la mia fede era piuttosto tiepida. Un amico che non sapevo fosse massone mi propose di entrare. Ero curioso dei segreti che la massoneria dice di avere.

Quando ha iniziato a vedere o a sapere cose che non le piacevano?
All'inizio alcune parole del rituale massonico (Rito Scozzese Antico e Accettato) mi hanno suggerito una relazione tra la massoneria e la Chiesa. Ad esempio, nell'iniziazione ci sono frasi come “Cerca e troverai” o “Chiama e ti sarà aperto”, che si trovano anche nei Vangeli. A poco a poco, però, mi sono reso conto che il significato non era lo stesso. Ho sentito anche espressioni molto anticlericali. Questo non mi è piaciuto, ma mi sono adattato perché ero lontano dalla Chiesa. Nella massoneria, inoltre, si parlava molto di fraternità, ma mi sono reso conto che dietro questa “fraternità” c'erano alcuni “arrangiamenti” e lotte per il potere all'interno della massoneria stessa. Quando sono tornato alla fede, infine, ho compreso le incompatibilità tra il cattolicesimo e la massoneria.

Com'è avvenuto questo processo di conversione?
È durato circa 9 anni! Credo che Dio mi abbia fatto passare tanto tempo nell'errore della massoneria (24 anni, fino a diventare venerabile maestro e ad entrare nelle alte sfere) perché oggi nessun massone possa dirmi – come qualcuno ha provato a fare, con grande malafede – che non ho capito niente. Sono passato per vari stadi. Prima, come spiego nel libro, ho preso coscienza della presenza di Cristo al mio fianco. Questo è iniziato nel 2002, quando ho conosciuto un sacerdote francescano vicino ad Aix-en-Provence. Le sue parole all'inizio mi sono sembrate massoniche e mi sono piaciute perché pensavo che ci fosse un rapporto tra massoneria e cattolicesimo, ma man mano che lo ascoltavo ho capito che il senso di quelle parole era profondamente diverso.

Può fare qualche esempio?
Quando la massoneria parla di “Luce”, parla di una “Conoscenza”, un sapere esoterico, ermetico e occulto, mentre quel francescano mi parlava di “Luce” come dell'amore di Dio per noi. Un altro esempio: quando la massoneria dice “Cerca e troverai”, si tratta di cercare se stessi e di trovare se stessi, è la parola ermetica massonica “V.I.T.R.I.O.L.” (Visita Interiorem Terrae Rectificando Invenies Occultum Lapidem: Visita l'interno della terra e rettificando troverai la pietra nascosta), ma le parole del Vangelo non significano nulla di tutto ciò: significano che Dio ci cerca ancor prima che noi proviamo a cercarLo. È Dio che dà l'Amore all'uomo, più che il contrario. L'amore dell'uomo è un'immagine dell'Amore di Dio. Dio ci ha fatti a sua immagine. Tutto questo non ha nulla a che vedere con la magia, l'occultismo o formule simboliche! Sono uscito da quell'incontro con il francescano totalmente commosso, e ho sentito la presenza di Cristo al mio fianco. Non potevo immaginare che Egli mi amasse con quell'Amore immenso che ora provavo. Non ci sono parole per esprimerlo.

Ma ancora non si era convertito del tutto…
Ho ricominciato a pregare, anche se non ad andare a Messa. Un giorno del 2005, in un momento negativo della mia vita, ero in cappella quando Cristo mi ha risposto. È stata un'esperienza tremenda, quasi cadevo dal banco. Anche così, continuavo a opporre resistenza e non capivo cosa Cristo si aspettasse da me.

Cosa è accaduto in seguito?
Nel 2012 ho sperimentato quello che potremmo definire “il Male”. Mi sono trovato di fronte all'aspetto più oscuro dell'animo umano e alla presenza del diavolo nella nostra vita con sortilegi e magia. Può sembrare incredibile, ma non ho altra possibilità che raccontare le cose per come sono avvenute. Il mondo si è chiuso per me. Nell'arco di pochi mesi ho perso il mio lavoro, il mio buono stipendio, la casa in cui vivevamo, la mia barca di dodici metri, la mia macchina sportiva, i miei amici… Mi sentivo del tutto perduto e non trovavo risposte nella massoneria, che non poteva rispondere alla domanda sul perché esista il male nel mondo. Ho pensato di trascorrere qualche giorno in ritiro nell'abbazia di Lagrasse, e lì, davanti a Cristo sulla croce, mi sono messo a piangere e mi sono reso conto che quel Cristo piangeva con me. Quell'amore è stato come una luce. Ho trascorso una settimana con i monaci, e il mio cuore si è aperto ormai totalmente all'Amore di Cristo.

E allora ha abbandonato la massoneria in modo definitivo…
Tutto ciò che vivevo in essa mi è sembrato falso, o quantomeno tiepido. Non potevo restare, perché ho anche capito che la massoneria è del tutto incompatibile con la fede cattolica.

Ha tanto potere come dice la sua leggenda?
Sì. In Francia dal 2012 molti ministri sono massoni, e i grandi maestri del Grande Oriente, di Diritto o della Grande Loggia Femminile vogliono cambiare la società. Leggi come quelle sull'aborto, sull'eutanasia o sul matrimonio omosessuale vengono da idee massoniche. Un gran maestro della Grande Loggia di Francia, Pierre Simon, ha confessato che tutte queste leggi erano già state preparate nelle logge prima di essere votate dai deputati.

Ed è cospiratrice?
La massoneria crede nell'“utopia”, ovvero che tutto ciò che risulta possibile per un essere umano deve e può essere permesso. Non c'è limite in una legge naturale che viene da Dio, la morale proviene solo dal patto sociale. Non c'è quindi un altro modo di vivere se non l'edonismo: il piacere e la felicità nella vita sono l'unico obiettivo, non c'è salvezza eterna, bisogna godersi la vita. La massoneria cospira contro ogni forma di pensare che sia diversa dalla sua.

[Traduzione dallo spagnolo a cura di Roberta Sciamplicotti]

No comments:

Post a Comment

Commenti