Donna in un Tratto di Penna - di Antonio Attinà

Donna in un Tratto di Penna - di Antonio Attinà

Donna in un tratto di penna

Copyrighted.com Registered & Protected 
F12N-QSI7-RQEN-0UZC

KNIGHTS_ILL

KNIGHTS_ILL

lady

Contante Libero

ContanteLibero.it

Franklin banner

Franklin banner

DONATIONS

DONATE US - TO HELP US TO DEFEND IN THE WORLD HUMAN AND CIVIL RIGHTS...

DONATECI QUALCOSA - PER AIUTARCI A DIFENDERE NEL MONDO I DIRITTI UMANI E CIVILI...


BTC:1Jiq8C1jHdcyCjJiTq1MDwJq8mVG5iBAus


----------------------------------------------------------------

ADVERTISEMENT SPACES

WE REALIZE ON REQUEST PROFESSIONAL BANNERS LIKE THESE ON THIS SITE AND ALSO WEB GRAPHICS WORKS... FOR INFORMATIONS AND PRICES WRITE TO:



IF YOU HAVE A COMMERCIAL OR PROFESSIONAL WORKING ACTIVITY, WE RENT ADVERTISEMENT SPACES ON THIS BLOG... FOR INFORMATIONS AND PRICES WRITE TO:



---------------------------------------------------------------
SEND US YOUR ARTICLES EVEN ANONYMOUSLY, WE WILL PUBLISH THEM ON THIS BLOG

INVIATECI I VOSTRI ARTICOLI ANCHE IN MODO ANONIMO, VE LI PUBBLICHEREMO SU QUESTO BLOG

-----------------------------------------------------------------

Friday, July 18, 2014

ITALIA DI FATTO FALLITA

Fonte:http://www.dimissionietuttiacasa.it/italia-fatto-fallita/

9 luglio 2014

SCACCO MATTO (ALL’ITALIA) IN CINQUE MOSSE.

Prima mossa: ecco ltalia dei poveri, sono quasi 7.000.000 di persone:
Nel 2013 il 43% dei pensionati, ovvero 6,8 milioni di persone, riceve uno o più assegni per un importo totale medio mensile ”inferiore a 1.000 euro lordi. Tra questi, il 13,4% pari a 2,1 milioni si situa al di sotto di 500 euro”. Lo rileva l’Inps nel rapporto annuale.
ITALIA DI FATTO FALLITA

Seconda mossa: l’INPS traballa per colpa dei mancati versamenti dello Stato ai suoi dipendenti:
Il 2013 evidenzia ”un saldo negativo di 9,9 miliardi”, dovuto ”in larga parte” all’ex Inpdap. Lo rileva l’Inps. Il patrimonio netto è invece pari a 7,5 miliardi (dato di preconsuntivo), valore che ”migliora” tenendo conto della legge di stabilità. Quindi, spiega, non è a rischio la ”sostenibilità del sistema pensionistico”.

Terza mossa: gli italiani fanno letteralmente la fame:
Continuano ad aumentare le famiglie che hanno ridotto la qualità o la quantità del cibo acquistato fino a raggiungere il 65% nel 2013 dal 62,3% del 2012. Lo rileva l’Istat. La spesa alimentare resta sostanzialmente stabile (passa da 468 euro a 461), nonostante la ”diminuzione significativa” di quella per la carne (-3,2%)

Quarta mossa: intero comparto dell’edilizia in bancarotta, e sull’edilizia si fonda l’economia:
Dal 2007 nel settore delle costruzioni sono stati persi 800 mila posti di lavoro; le imprese edili fallite sono state 14.200. E’ quanto emerge dall’Osservatorio Congiunturale dell’Ance.

Quinta mossa e scacco matto: data la situazione testè descritta, i governi Monti-Letta-Renzi hanno aumentato le tasse sulle abitazioni – inclusa la prima casa ovviamente – a livelli insopportabili:

Dal 2011 al 2014 l’imposizione fiscale sulla casa e’ aumentata del 200%. E’ quanto sostiene uno studio dell’Ance. Nel 2011 il gettito Ici era di circa 9 miliardi. Nel 2014 il prelievo IMU+Tasi e’ stimato in 25 miliardi di euro.

Lo scacco matto si può sostituire con un’altra, singola parola: fallimento. L’Italia, signore e signori, è fallita.

Max Parisi

No comments:

Post a Comment

Commenti