Donna in un Tratto di Penna - di Antonio Attinà

Donna in un Tratto di Penna - di Antonio Attinà

Donna in un tratto di penna

Copyrighted.com Registered & Protected 
F12N-QSI7-RQEN-0UZC

KNIGHTS_ILL

KNIGHTS_ILL

lady

Contante Libero

ContanteLibero.it

Franklin banner

Franklin banner

DONATIONS

DONATE US - TO HELP US TO DEFEND IN THE WORLD HUMAN AND CIVIL RIGHTS...

DONATECI QUALCOSA - PER AIUTARCI A DIFENDERE NEL MONDO I DIRITTI UMANI E CIVILI...


BTC:1Jiq8C1jHdcyCjJiTq1MDwJq8mVG5iBAus


----------------------------------------------------------------

ADVERTISEMENT SPACES

WE REALIZE ON REQUEST PROFESSIONAL BANNERS LIKE THESE ON THIS SITE AND ALSO WEB GRAPHICS WORKS... FOR INFORMATIONS AND PRICES WRITE TO:



IF YOU HAVE A COMMERCIAL OR PROFESSIONAL WORKING ACTIVITY, WE RENT ADVERTISEMENT SPACES ON THIS BLOG... FOR INFORMATIONS AND PRICES WRITE TO:



---------------------------------------------------------------
SEND US YOUR ARTICLES EVEN ANONYMOUSLY, WE WILL PUBLISH THEM ON THIS BLOG

INVIATECI I VOSTRI ARTICOLI ANCHE IN MODO ANONIMO, VE LI PUBBLICHEREMO SU QUESTO BLOG

-----------------------------------------------------------------

Saturday, June 7, 2014

SCIE CHIMICHE: ULTERIORI PROVE FILMATE

Fonte:http://sulatestagiannilannes.blogspot.it/2013/10/scie-chimiche-ulteriori-prove-filmate.html#more


AERONAUTICA MILITARE ITALIANA: ESERCITAZIONI

di Gianni Lannes


Anche i ciechi se ne sono accorti grazie all'olfatto. Oggi, però i veri non vedenti sono i mass media, al soldo del sistema di potere dominante o comunque sotto schiaffo e ricatto. In Italia si sono particolarmente distinti - senza tema di smentite -  nell'opera di disinformazione pilotata, il quotidiano La Stampa diretto da Mario Calabresi (proprietà Fiat: famigerata azienda foraggiata dallo Stato, produttrice non solo di auto ma di armi, specializzata nella fabbricazione di mine anti essere umano, che oggi mietono vittime nel "terzo mondo" sorattutto tra i bambini) e il programma Report di miss Gabanelli.

Per la cronaca: l'ultimo erede o rampollo del clan Agnelli (a proposito: l'avvocato era inserito nella Trilateral Commission e nel club Bilderberg) fa parte dell'Aspen Institute, dove si è seduto insieme a Enrico Letta e Giorgio Napolitano. Insomma, tutto torna. Ce n'è abbastanza da seppellirli di indignazione generale, inclusa Marta Dassù, sempre nell'organigramma Aspen, promossa a vice ministro degli esteri. Una cosa è certa: ormai sono stati tutti "sgamati": la gente deve sapere come stanno realmente le cose. Questi personaggi che calcano la ribalta sono i negatori di futuro. Chiusa parentesi.

Aspen: Kissinger & Napolitano

Impossibile negare l’evidenza: crimini contro l'umanità e abusi di potere intollerabili. L'élite militare telecomandata - al servizio del nuovo ordine mondiale - va arrestata subito, senza tentennamenti, con le buone oppure in ultima istanza con le cattive.

E' in gioco la vita di milioni di esseri umani. Questo genere di inquinamento chimico entra nei nostri polmoni e colpisce soprattutto i bambini inermi.

Qualche precisazione per i pennivendoli in circolazione. Il termine “scie chimiche” è stato coniato negli Stati Uniti d’America dall’Us Air Force. Basta leggere o se preferite sfogliare i manuali operativi delle sperimentazioni nei cieli per rendersene conto. Per quelli che hanno un minimo di dimestichezza con l'idioma inglese si raccomanda la disamina del memorandum Groves.
 
Sardegna (4 ottobre 2013): scie chimiche - foto Deriu
Purtroppo il fenomeno di dispersione nell’aria a bassa quota di elementi elettroconduttori (alluminio e bario tossici, racchiusi in polimeri artificiali che funzionano da vettori) è reale.
polimeri artificiali piovuti dal cielo!
Nessun complotto, ma solo un attacco indiscriminato all’integrità fisica, ovvero alla salute degli esseri viventi.  

In Europa le operazioni di aerosolterapia bellica sono gestite dalla Nato, in collaborazione con le forze armate di ogni nazione aderente al Patto atlantico, in primis l’Italia.

Ecco di seguito una serie di filmati ripresi in tempi recenti, di velivoli che disperdono sostanze tossiche nell’atmosfera, particolarmente su centri abitati e grandi città. Da notare che non si tratta di residui di combustione dei gas di scarico, ma di fuoriuscita da ugelli di nebulizzazione.

Su la testa!

No comments:

Post a Comment

Commenti