Donna in un Tratto di Penna - di Antonio Attinà

Donna in un Tratto di Penna - di Antonio Attinà

Donna in un tratto di penna

Copyrighted.com Registered & Protected 
F12N-QSI7-RQEN-0UZC

KNIGHTS_ILL

KNIGHTS_ILL

lady

Contante Libero

ContanteLibero.it

Franklin banner

Franklin banner

DONATIONS

DONATE US - TO HELP US TO DEFEND IN THE WORLD HUMAN AND CIVIL RIGHTS...

DONATECI QUALCOSA - PER AIUTARCI A DIFENDERE NEL MONDO I DIRITTI UMANI E CIVILI...


BTC:1Jiq8C1jHdcyCjJiTq1MDwJq8mVG5iBAus


----------------------------------------------------------------

ADVERTISEMENT SPACES

WE REALIZE ON REQUEST PROFESSIONAL BANNERS LIKE THESE ON THIS SITE AND ALSO WEB GRAPHICS WORKS... FOR INFORMATIONS AND PRICES WRITE TO:



IF YOU HAVE A COMMERCIAL OR PROFESSIONAL WORKING ACTIVITY, WE RENT ADVERTISEMENT SPACES ON THIS BLOG... FOR INFORMATIONS AND PRICES WRITE TO:



---------------------------------------------------------------
SEND US YOUR ARTICLES EVEN ANONYMOUSLY, WE WILL PUBLISH THEM ON THIS BLOG

INVIATECI I VOSTRI ARTICOLI ANCHE IN MODO ANONIMO, VE LI PUBBLICHEREMO SU QUESTO BLOG

-----------------------------------------------------------------

Saturday, May 24, 2014

"Gioia Tauro dovrebbe scendere in piazza per salvare il suo ospedale"

Fonte:http://www.paralleloquarantuno.it/articoli/gioia-tauro-dovrebbe-scendere-in-piazza-per-salvare-il-suo-ospedale.html

Il delegato del sindaco per i problemi di sanità: la nostra città non è allineata a Scopelliti

Vincenzo Frangella è stato delegato dal sindaco di Gioia Tauro al monitoraggio sui problemi legati alla sanità del suo paese, dove c'è un ospedale che sta subendo un vero e proprio smantellamento. E oggi Frangella spiega a Parallelo 41 qual è la situazione sanitaria a Gioia Tauro e che cosa si può fare per far sì che il presidio ospedaliero Giovanni XXIII rimanga funzionante. Secondo lei perché il governatore Scopelliti insiste nel proposito di smantellare l'ospedale di Gioia Tauro? Qual è il senso di questa decisione? "Semplice, perché Gioia Tauro non è allineata. Il presidente Scopelliti subito dopo la sua elezione è arrivato a Gioia Tauro, dove si stava svolgendo il ballottaggio. Quando ha perso il candidato allineato a Scopelliti, il presidente con Gioia Tauro ha rotto tutti i ponti. Un esempio palese è dato dal fatto che il governatore, ai tanti inviti fatti dall'amministrazione comunale di Gioia Tauro per affrontare un problema grave come quello della sanità, ha sempre fatto orecchie da mercante." Quale potrebbe essere un piano alternativo a quello della chiusura dell'ospedale di Gioia Tauro? "Se si vuol fare veramente un risparmio, l'unica struttura resta Gioia Tauro. Per ottimizzazione non intendo la ristrutturazione immobiliare ma il potenziamento di quei reparti che via via stanno chiudendo. Come se l'ospedale di Gioia Tauro fosse ammalato di cancro". Che cosa possiamo fare noi cittadini per far rispettare la nostra volontà che è quella di avere un ospedale aperto e potenziato? "La popolazione di Gioia Tauro dovrebbe condurre una rivolta civile. Perché la vera forza di questi signorotti di paese sta nel fatto che al ministero della Salute non ne sanno nulla di tutte queste magagne e quand'anche lo sapessero fanno finta di niente. Ecco perché bisogna farsi sentire ed inviterei la popolazione della Piana di Gioia Tauro a firmare la petizione on line". Facciamo autocritica, cosa avremo potuto fare prima noi tutti, ma anche i medici ed operatori ospedalieri perché non si arrivasse a tanto? "Non mi stupisco che non abbiano fatto nulla molti operatori del settore, tranne qualcuno. Li dentro, insieme a tanti dipendenti che danno l'anima, c'è anche gente che è stata messa per prendere lo stipendio, per cui meno lavora e meglio sta. Questa situazione non interessa a molti. Sia chiaro: non voglio generalizzare ed essere frainteso, ci sono tanti infermieri e medici che fanno di tutto e di più con il poco che hanno a disposizione. Quando parlo in termini negativi mi riferisco a quegli operatori che al pari dei politici non vogliono creare problemi e magari si fanno pagare gli straordinari ed i premi di produttività non facendo neanche gli ordinari". Secondo lei come andrà a finire? "Dovrebbe succedere il terremoto per far muovere qualcosa. Sono trent'anni che lotto contro un muro di gomma".

No comments:

Post a Comment

Commenti