Donna in un Tratto di Penna - di Antonio Attinà

Donna in un Tratto di Penna - di Antonio Attinà

Donna in un tratto di penna

Copyrighted.com Registered & Protected 
F12N-QSI7-RQEN-0UZC

KNIGHTS_ILL

KNIGHTS_ILL

lady

Contante Libero

ContanteLibero.it

Franklin banner

Franklin banner

DONATIONS

DONATE US - TO HELP US TO DEFEND IN THE WORLD HUMAN AND CIVIL RIGHTS...

DONATECI QUALCOSA - PER AIUTARCI A DIFENDERE NEL MONDO I DIRITTI UMANI E CIVILI...


BTC:1Jiq8C1jHdcyCjJiTq1MDwJq8mVG5iBAus


----------------------------------------------------------------

ADVERTISEMENT SPACES

WE REALIZE ON REQUEST PROFESSIONAL BANNERS LIKE THESE ON THIS SITE AND ALSO WEB GRAPHICS WORKS... FOR INFORMATIONS AND PRICES WRITE TO:



IF YOU HAVE A COMMERCIAL OR PROFESSIONAL WORKING ACTIVITY, WE RENT ADVERTISEMENT SPACES ON THIS BLOG... FOR INFORMATIONS AND PRICES WRITE TO:



---------------------------------------------------------------
SEND US YOUR ARTICLES EVEN ANONYMOUSLY, WE WILL PUBLISH THEM ON THIS BLOG

INVIATECI I VOSTRI ARTICOLI ANCHE IN MODO ANONIMO, VE LI PUBBLICHEREMO SU QUESTO BLOG

-----------------------------------------------------------------

Wednesday, April 2, 2014

Fisco 2014, addio libertà. Il Grande Fratello sarà finalmente operativo

 L'Indipendenza - Quotidiano Online

Fisco 2014, addio libertà. Il Grande Fratello sarà finalmente operativo

di REDAZIONE

Lo Stato vuole tutti sotto controllo. Doppia scadenza ad aprile per lo spesometro 2014: imprese, professionisti, lavoratori autonomi e operatori finanziari devono comunicare all’Agenzia delle Entrate gli acquisti effettuati (dai propri clienti) l’anno precedente per importi pari o superiori a 3.600 euro. Si tratta del primo step in vista del redditometro con cui il Fisco intende incrociare i dati delle spese con quelle del reddito dichiarato per scoprire potenziali evasori.
Ma il Fisco occhiuto, da oggi, amplia il suo campo di visione sul patrimonio e sulle operazioni che compiono i contribuenti italiani. Diventa infatti più completa la superanagrafe dei conti correnti dove confluiranno tutti i dati inviati da banche (ricordate Serpico?) e intermediari finanziari relativi alle operazioni che i clienti hanno effettuato nel corso del 2012 dopo aver già comunicato quelli degli anni passati. L’obiettivo del fisco è chiaro: individuare le operazioni sospette e creare così delle liste selettive di contribuenti a maggior rischio evasione da controllare.
Sul fronte dei conti correnti il fisco conoscerà il saldo contabile a inizio e quello a fine 2012, l’importo totale degli accrediti effettuati nel 2012 e quello degli addebiti nello stesso anno. Per quanto riguarda i conti deposito di titoli e/o obbligazioni gli intermediari finanziari dovranno comunicare al Fisco il controvalore dei titoli rilevato a inizio e a fine 2012 (come da estratto conto) e l’importo totale sia degli acquisti (esclusi i rinnovi) che dei disinvestimenti di titoli, fondi e altro effettuati nel 2012.
Per quanto riguarda i conti deposito a risparmio libero/vincolato andranno segnalati i saldi contabili a inizio e a fine 2012 e gli importi totali sia degli accrediti che degli addebiti effettuati nel 2012.
All’occhio del Fisco non sfuggiranno nemmeno le operazioni effettuate con carte di credito e debito. Nessun segreto quindi su l’utilizzo del plafond di spesa a inizio e a fine anno e l’importo totale degli acquisti effettuati nell’anno. Per le prepagate ricaricabili, il Fisco conoscerà l’importo totale delle ricariche effettuate nel 2012 mentre per le non ricaricabili verrà a conoscenza dell’importo totale del valore delle carte acquistate nell’anno.
A disposizione del Fisco ci saranno anche le informazioni su certificati di deposito, i buoni fruttiferi e i rapporti di gestione collettiva del risparmio. In particolare gli operatori finanziari devono comunicare: il totale degli importi facciali di certificati e buoni a inizio e a fine 2012; l’ammontare complessivo delle accensioni e delle estinzioni effettuate nell’anno; il numero totale di certificati o buoni fruttiferi. La Superanagrafe «ospiterà» anche i dati sulle gestioni patrimoniali: valore globale del patrimonio sia a inizio che a fine 2012; importo totale tanto degli apporti quanto delle estinzioni effettuate nell’anno. Ovviamente, il Fisco conoscerà anche le operazioni effettuate fuori conto, l’acquisto di derivati e quello di metalli preziosi.

Lasciate ogni speranza o voi che abitate l’Italia. Volete più Stato? Dimenticate la privacy e la libertà. Un pezzo alla volta vi verranno espropriate.

No comments:

Post a Comment

Commenti