KNIGHTS_ILL

KNIGHTS_ILL

aff1

NETBET 1

lady

Selling help

Selling help

Contante Libero

ContanteLibero.it

Franklin banner

Franklin banner

DONATIONS

DONATIONS - TO HELP US TO DEFEND IN THE WORLD HUMAN AND CIVIL RIGHTS, BECAUSE HUMAN AND CIVIL RIGHTS AREN'T A GOVERNMENTS' OR A FALSE DEMOCRACIES' OPTIONAL...

DONAZIONI - PER AIUTARCI A DIFENDERE NEL MONDO I DIRITTI UMANI E CIVILI, PERCHE' I DIRITTI UMANI E CIVILI NON SONO UN OPTIONAL DEI GOVERNI O DELLE FALSE DEMOCRAZIE...


BTC:1DHyhYuFQGY3jz8JFJ9Ue43UL7Qzatnzi9


----------------------------------------------------------------

ADVERTISEMENT SPACES

WE REALIZE ON REQUEST PROFESSIONAL BANNERS LIKE THESE ON THIS SITE AND ALSO WEB GRAPHICS WORKS... FOR INFORMATIONS AND PRICES WRITE TO:



IF YOU HAVE A COMMERCIAL OR PROFESSIONAL WORKING ACTIVITY, WE RENT ADVERTISEMENT SPACES ON THIS BLOG... FOR INFORMATIONS AND PRICES WRITE TO:



---------------------------------------------------------------
SEND US YOUR ARTICLES EVEN ANONYMOUSLY, WE WILL PUBLISH THEM ON THIS BLOG

INVIATECI I VOSTRI ARTICOLI ANCHE IN MODO ANONIMO, VE LI PUBBLICHEREMO SU QUESTO BLOG

-----------------------------------------------------------------

Wednesday, November 7, 2012

Siti Torrent e P2P bloccati da provider italiani


Agcom: siti Torrent e P2P bloccati da provider italiani per legge. Intervista a Nicola D’Angelo

Nicola D'Angelo

Alla vigilia della riunione del Consiglio dell’Agcom, chiamato ad approvare il regolamento su web, web TV e scambio di file su Internet, parla il “dimissionario” Nicola D’Angelo.

 

La questione è più delicata di quella che può apparire. Prima Confindustria la tira per la giacchetta invocando misure severe e restrittive in favore della tutela del diritto d’autore e contro la pirateria digitale. Poi, WikiLeaks, il sito fondato dal quasi uomo dell’anno Julian Assange, la cita nella pubblicazione dei suoi dispacci. L’Agcom, alle prese con l’elaborazione e l’approvazione del nuovo regolamento della Rete in Italia, è nel mirino della critica e degli utenti. Non a caso il provvedimento, che avrebbe già dovuto vedere la luce, non riesce ancora a uscire dal tunnel delle discussioni in cui si è infilato.
Alla vigilia della riunione del Consiglio, precisa la sua posizione sul diritto d’autore: “Bisogna trovare forme di tutela che devono tuttavia essere adeguate alle forme tecnologiche che - spiega a Zambardino - la Rete ha dato alla diffusione dei contenuti. Dove comincia il dissenso è che, con l’intento di tutelare il diritto d’autore, si arrivi a pensare che l’autorità debba ricevere dai fornitori di accesso tutti i dati di traffico degli utenti”.
Dopo aver sottolineato l’ambiguità di alcuni aspetti riguardanti la responsabilità della piattaforma, D’Angelo esprime la sua visione sul futuro digitale: “C’è una visione dell’evoluzione tecnologica, nel nostro paese, che è del tutto arretrata. E noi rischiamo di rimanere fuori, nei prossimi anni, dallo sviluppo dell’economia e delle libertà nel mondo grazie alla rete, a tutto danno dei cittadini”.

Autore: Pierluigi Emmulo 


No comments:

Post a Comment

Commenti